Eolie in Barca a Vela 2018-06-03T17:07:04+00:00
Viaggio in islanda
Incontri con 90° EST
Viaggio alle Isole Faroe
Trenino del Berniina + Trekking

Eolie in barca a vela

Le Isole Eolie sono uno straordinario laboratorio naturalistico nel bel mezzo del Tirreno. Stromboli, con la sua incessante attività vulcanica, illumina le notti del Mediterraneo da migliaia di anni. Salina incanta con la sua morfologia movimentata, la sua vegetazione lussureggiante e la sua incredibile biodiversità. Vulcano e Lipari sono protagoniste della storia umana e naturale del Mare Nostrum con i loro giacimenti di pomice, ossidiana e zolfo.
Sono isole ricche di vita e di storia. Nonostante distino solo poche miglia una dall’altra ospitano una varietà incredibile di ecosistemi, tanto che ognuna è un piccolo mondo a sé.
Celebri come destinazione balneare danno il meglio “fuori stagione” quando sono immerse nella quiete e nel silenzio, quando il clima permette alla vita le espressioni più appariscenti e anche i luoghi più frequentati riacquistano tutto il loro fascino.
Le affrontiamo, se vuoi, guidati dallo sguardo di un geologo e di un biologo marino perché allo svago e al gusto della navigazione a vela si unisca il piacere della conoscenza.

Scenografia

L’arcipelago delle Isole Eolie è composto di sette isole appartenenti ad uno dei sistemi vulcanici più imponenti del Pianeta. Se potessimo prosciugare il Mediterraneo, “l’arco vulcanico” delle Eolie apparirebbe in tutta la sua estensione, con numerosi edifici che si elevano fino a più di tremila metri sul fondale del Tirreno Meridionale.
Nella storia geologica del nostro Pianeta si tratta di vulcani giovanissimi ed estremamente dinamici.
Le Isole Eolie sono anche un museo naturalistico e antropologico unico al mondo.
Da migliaia di anni l’uomo sfrutta alle Eolie le qualità del suolo, le risorse minerarie, la generosità del mare e la posizione strategica delle Isole nel mezzo del Tirreno. Questa ricchezza ha rappresentato la fortuna ma anche la rovina per le numeroe civiltà che si sono avvicendate nell’arcipelago a partire dal Neolitico. La cultura locale, quindi, è il risultato di una eterna contaminazione e conserva i tratti di ognuna delle culture che hanno fatto tappa su queste Isole.
I fondali ospitano una grande varietà di ambienti e una fauna ricchissima.
90° EST propone un’esplorazione via mare in barca a vela o in caicco, con numerose escursioni a piedi – fra cui l’ascensione notturna ai crateri sommitali di Stromboli – con l’assistenza di un Geologo e/o di un Biologo marino. Al gusto della navigazione, all’esplorazione degli angoli più interessanti dell’arcipelago e allo svago tipico di un viaggio in barca si aggiunge il piacere della conoscenza.

Itinerario e programma di viaggio

Giorno 1  Da Catania, dove ci incontriamo, muoviamo in pullman sino a Portorosa o Milazzo. Qui ci attende la nostra barca. Iniziamo quindi la navigazione fino a Vulcano. Presentazione del viaggio e assegnazione delle cabine. Cena e pernottamento in barca a Vulcano.

Giorno 2  Saliamo al Gran Cratere di Vulcano da cui si gode di una visuale ottimale su Lipari e gran parte dell’arcipelago e raggiungiamo la zona idrotermale attiva, ricca di depositi di zolfo. Nel pomeriggio ci concediamo un bagno sul litorale che ospita le sorgenti di acqua calda. Cena a bordo e pernottamento a Vulcano o a Salina

Giorno 3  Visitiamo il settore settentrionale dell’isola di Salina muovendoci in auto. Sostiamo per un bagno a Punta Scario, presso Malfa. Visitiamo un produttore di Malvasia e capperi assistendo ad alcune fasi della produzione ed assaggiando i suoi prodotti di altissima qualità. Proseguiamo poi fino a Pollara dove restiamo fino al tramonto. Rientriamo quindi a Santa Marina per la cena e il pernottamento a bordo. 

Giorno 4  Giornata di grandi emozioni. Da Salina navighiamo fino a Stromboli. Lungo la rotta incontriamo Lisca Bianca, una delle isolette satelliti di Panarea. Sosta balneare in un mare straordinariamente limpido. Pranziano in barca a Lisca Bianca. Raggiungiamo così Stromboli nel pomeriggio per incontrare Lorenzo, nostra guida vulcanologica, che ci accompagna in vetta al vulcano. Sostiamo in prossimità dei crateri sommitali fino al crepuscolo per ammirare le esplosioni che si alternano a pochi minuti una dall’altra. Si tratta di uno spettacolo di incomparabile emozione. Rientriamo così a Scari per la cena e il pernottamento in barca. 

Giorno 5  Passeggiamo a Stromboli fra le frazioni di Scari, San Vincenzo e Piscità fino alla spiaggia di finissima sabbia nera. Riprendiamo quindi la navigazione per sostare di fronte alla Sciara del Fuoco da cui possiamo osservare le esplosioni sommitali e il lapilli che si gettano in mare. Raggiungiamo quindi l’isola di Panarea, passeggiamo fino al villaggio dell’età del bronzo di Punta Milazzese. Cena e pernottamento a bordo, in rada, a Cala Milazzese

Giorno 6  Protagonista della giornata è il Monte Fossa delle Felci, a Salina, cima più elevata di tutto l’arcipelago. Questo vulcano estinto presenta una lussureggiante vegetazione che cambia con la quota e con l’esposizione ai venti dominanti. Un vero trionfo di biodiversità. La vetta offre un panorama incantevole sul vulcano gemello, il Monte dei Porri, e sull’intero arcipelago. Rientriamo a Santa Marina transitando per il villaggio di Lingua e per le antiche saline che hanno dato il nome all’isola. Cena e pernottamento in barca a Salina

Giorno 7  Costeggiamo Lipari sostando per un bagno a Porticello, nel tratto di mare antistante le antiche cave di pomice. Visitiamo la città di Lipari e il museo archeologico (facoltativo). Attracchiamo infine a Vulcano per la cena e il pernottamento in rada.

Giorno 8  Giornata di rientro da Vulcano a Portorosa o Milazzo e da qui in minibus a Catania da dove si fa ritorno alle proprie destinazioni d’origine.

Legenda

  Escursione a piedi di durata inferiore a 2 ore e dislivello contenuto in 200m
  Escursione a piedi di durata compresa fra 2 e 4 ore e dislivello compreso fra 200 e 400m. Sono disponibili attività alternative
  Escursione a piedi di durata superiore a 4 ore e dislivello compreso fra 400 e 600m. Richiede un minimo di allenamento. Sono disponibili attività alternative

Attività

Questo viaggio non è né una crociera oceanografica, né l’esplorazione geologica delle Eolie, ma biologia e geologia sono un’ottima chiave di accesso a queste isole e fonte di piacevoli conversazioni a terra e in mare. La barca è così il nostro campo base e il nostro laboratorio galleggiante per una serie di attività da realizzare anche grazie alla presenza di numerosi strumenti. Marco, il nosto biologo, ci conduce alla conoscenza e all’osservazione del plancton, dei pesci che popolano le acque dell’arcipelago, ci aggiorna sullo stato di salute del nostro mare e del pesce che finisce sulle nostre tavole, ci guida nella ricerca di eventuali cetacei. Paolo ci accompagna nella storia geologica del Mediterraneo e delle Isole, durante le escursioni a terra a Salina, Stromboli, Panarea e Vulcano e conduce le osservazioni, anche al microscopio, di rocce, minerali e delle sabbie delle varie isole. I nostri skipper sono a nostra disposizione per condurci negli angoli più belli, per rispondere alle nostre domande sulla tecnica di navigazione a vela.

Le Barche

Questo viaggio può essere effettuato in barca a vela o in caicco, in funzione delle esigenze e dei gusti del gruppo.
Disponiamo di barche a vela di varia misura, da tre a cinque cabine, con vari livelli di comfort. Uno skipper professionista conduce la barca da un’isola all’altra scegliendo gli orari migliori in funzione delle condizioni di vento e di mare in modo da conciliare la navigazione con le attività “marine” e “terrestri” previste.
Il caicco è un piccolo veliero a due alberi tipico del Mediterraneo centrale ed orientale. E’ dotato di 7 cabine doppie con servizi privati e di ampi spazi comuni. Prevede un equipaggio composto da comandante, marinaio e cuoco.
E’ un’imbarcazione meno sportiva della barca a vela, ma più comoda e spaziosa.

Quota individuale per 8 giorni/7 notti: a richiesta