> Islanda 2017 > Speciale Aurora Boreale > Tutti gli articoli
> Trenino del Bernina + Trekking
> Eolie in barca a vela
Vai al Blog90° EST su VimeoChatt on Skype

islanda aurora
febbraio/marzo 2018 1 - 13 luglio 15 - 27 luglio 29 luglio - 12 agosto
5 - 19 agosto 12 - 26 agosto
Caccia all'Aurora Boreale in Islanda
febbraio/marzo 2018
Staff e mezzi di trasporto Quote individuali Richiedi altre informazioni
Approfondimento, foto e video
Percorso
Scenografia
Secondo i fisici siamo negli anni migliori per l'osservazione dell'aurora boreale, qui puoi leggere il perché, e l'Islanda č tradizionalmente uno dei luoghi piů favorevoli. Se la breve estate islandese offre un tripudio di colori, un'esplosione di vita che si accende approfittando del tepore e della luce, l'inverno č la stagione del letargo per un intero territorio. Solo la costa, lubrificata dall'umido abbraccio dell'oceano, mantiene attive le sue funzioni vitali. Il resto č avvolto in una glassa di neve e silenzio in cui la vita si carica di energia, pronta a deflagrare ai primi tepori. E' cosě anche per gli esseri umani. Tutto si muove a rilento, senza fretta. Inutile opporre resistenza. Sono ritmi che ogni creatura rispetta. Per chi vive nella "serra" mediterranea, in cui puoi navigare da una stagione all'altra senza quasi curarti del tempo atmosferico, dando per scontata l'alternanza regolare di luce e oscuritŕ, l'inverno del Nord č un'esperienza interessante. Febbraio offre giŕ giornate molto luminose per poter osservare il territorio, ma l'atmosfera e i ritmi di vita sono ancora del tutto invernali. Una settimana č sufficiente per immergersi in questo contesto, per portare in Italia la consapevolezza di un mondo tanto distante, in tutti i sensi, dalle nostre abitudini.

Vai al Blog  Cos'č l'aurora boreale?
 Quante ore di luce ci sono in Islanda?
Vai al Blog   E' questo l'inverno giusto per osservarla?
  I nostri trucchi per non perderla


Programma di viaggio Islanda Aurora

Colpo d'occhio sul viaggio
 

Dalla Penisola di Reykjanes, su cui sorge Reykjavik, raggiungiamo il Parco Nazionale di Ţingvellir, la cascata di Gullfoss e il geyser di Strokkur, celeberrime mete del cosiddetto "Circuito d'Oro". Con un po' di fortuna potremmo ammirare Gullfoss nel suo glaciale manto invernale. Ci trasferiamo quindi sulla costa meridionale per transitare ai piedi del vulcano Eyjafjallajökull. Qui ci attendono Seljalandsfoss e Skógafoss, due fra le piů famose e coreografiche cascate d'Islanda. Poco piů a Est incontriamo le grandi spiagge oceaniche di Vik e le alte scogliere di Dyrhólaey. Lungo la strada per il ghiacciaio Vatnajökull attraversiamo l'immensa piana alluvionale del ghiacciaio Mýrdals e le colate laviche del vulcano Laki. Solo la distesa ghiaiosa di Skeiđarársandur ci separa dalle propaggini meridionali del Vatnajökull che ci accoglie al Parco Nazionale di Skaftafell e alla Laguna degli Iceberg di Jökulsárlón. Se c'č un luogo al mondo in cui il territorio influenza le suggestioni che si svolgono in cielo, quello č Jökulsárlón. Per questo dedichiamo due notti a questo ambiente straordinario e alla regione che lo ospita, sebbene ogni localitŕ lungo il percorso presenti scenari ideali. Lungo il tragitto di rientro verso la capitale percorriamo la costa meridionale della Penisola di Reykjanes sostando alla grande area geotermica di Krýsuvík.
Ogni notte č buona per cercare l'aurora. Tutti gli alloggi sorgno in posizione ottimale ma i nostri accompagnatori cercheranno sempre le ambientazioni migliori in funzione dei microclimi e degli scenari di ogni localitŕ. Sono quindi previsti spostamenti notturni in 4X4 (facoltativi) anche su terreno innevato.

Itinerario e programma di viaggio

Giorno 1   Ci troviamo all'aeroporto di Reykjavik-Keflavik per il primo contatto con l'atmosfera d'Islanda attraverso un rigenerante bagno* nelle acque calde di Laguna Blu. Ci trasferiamo quindi a Reykjavik per una degna cena libera islandese. Pernottamento in hotel a Reykjavik.
Costume a portata di mano  Alimentazione a 220V
Giorno 2   Partiamo alla volta del Geyser di Strokkur, del Parco Nazionale di Ţingvellir, famoso per ragioni storiche e geologiche e della grande cascata di Gullfoss. Spesso, in inverno, la cascata si trasforma in un'immensa scultura in cui il ghiaccio ammanta le pareti del canyon in cui scorre impetuoso il torrente Hvita. Nel pomeriggio raggiungiamo l'ecovillaggio di Sólheimar in cui ci attende una comoda casa dotata di un ampio terrazzo e di "hot pot" a nostra disposizione. Cena e pernottamento in guesthouse a Sólheimar.
Escursione a piedi di durata inferiore a 2 ore e dislivello contenuto in 200m  Costume a portata di mano  Alimentazione a 220V
Giorno 3   Partiamo di buon ora in direzione della costa meridionale. Siamo diretti a Vik. Pochi chilometri dopo Sólheimar o Flúđir l'orizzonte ci presenta una serie di rilievi aguzzi, molto lontani. Sono le Isole Westmann. Alla loro sinistra scorgiamo un altro rilievo, basso e piuttosto esteso, coperto di ghiaccio. Si tratta di Eyjafjallajökull, il vulcano da cui ha avuto origine l'eruzione che ha messo in ginocchio il traffico aereo di mezza Europa nella primavera del 2010. Da Eyjafjallajökull e dal vicino Mýrdalsjökull hanno origine i torrenti che generano due fra le piů coreografiche cascate d'Islanda, Seljalandsfoss e Skógafoss. Le visitiamo prima di raggiungere le spiagge di Vik e i promontori di Dyrhólaey e di Reynisfjall. La giornata termina a Hofdabrekka, a pochi chilometri da Vik. Cena e pernottamento in hotel a Hofdabrekka.
Escursione a piedi di durata inferiore a 2 ore e dislivello contenuto in 200m  Costume a portata di mano  Alimentazione a 220V
Giorno 4 e Giorno 5   Questo č il tratto centrale del viaggio, quello che gravita attorno al margine meridionale del ghiacciaio Vatnajökull. Facendo base a Gerđi, a 8 chilometri dalla Laguna degli Iceberg di Jökulsárlón calibreremo i programmi giornalieri in funzione delle condizioni meteorologiche e dell'eventuale innevamento. Il nostro obiettivo č quello di trovarci nelle ore piů propizie per l'osservazione dell'aurora boreale nel luogo che offre le migliori condizioni meteorologiche. Il grande vulcano Örćfajökull costituisce un ostacolo spesso insormontabile per i fronti nuvolosi che si muovono lungo correnti orientali o occidentali. Il versante sottovento risulta quindi spesso sereno quando quello sopravento č coperto. Per esempio, in caso di vento da Est il cielo č spesso coperto a Jökulsárlón e sereno a Skaftafell, vice versa con vento da Ovest. Seguendo questo criterio raggiungeremo il Parco Nazionale di Skaftafell con le lingue glaciali di Skaftafellsjökull e Svínafellsjökull e la cascata di Svartifoss. Sosteremo a Jökulsárlón e alla spiaggia oceanica antistante piů volte per ammirare questa meraviglia della natura in condizioni diverse di luce e di marea, oltre che nelle ore notturne. Cena e pernottamento in guesthouse a Gerđi.
Escursione a piedi di durata inferiore a 2 ore e dislivello contenuto in 200m  Alimentazione a 220V
Giorno 6   Da Jökulsárlón riprendiamo la marcia verso Ovest. Sostiamo per una suggestiva escursione all'interno della morena del ghiacciaio Kviarjökull prima di attraversare nuovamente la distesa sabbiosa di Skeydararsandur e riprendere la via per Vik. Cena e pernottamento in hotel a Hofdabrekka.
Escursione a piedi di durata inferiore a 2 ore e dislivello contenuto in 200m  Costume a portata di mano  Alimentazione a 220V
Giorno 7   Da Vik rientriamo verso la capitale seguendo la costa meridionale della penisola di Reykjanes. Il percorso attraversa un territorio interessante, spesso ignorato dai flussi turistici, con piccoli villaggi e alte scogliere. Sostiamo all'area geotermica di Krýsuvík, una delle piů studiate e monitorate d'Islanda, famosa nel Paese per i suoi sciami sismici che svegliano con una certa frequenza gli abitanti della capitale. Cena libera a Reykjavik e pernottamento in hotel.
Escursione a piedi di durata inferiore a 2 ore e dislivello contenuto in 200m  Alimentazione a 220V
Giorno 8   Trasferimento all'aeroporto di Reykjavik-Keflavik e volo di rientro per l'Italia.  inizio pagina
* Attivitŕ facoltativa

Legenda

Escursione a piedi Escursione a piedi di durata inferiore a 2 ore e dislivello contenuto in 200m.

Escursione a piedi Escursione a piedi di durata compresa fra 2 e 4 ore e dislivello compreso fra 200 e 400m. Sono disponibili attivitŕ alternative

Escursione a piedi Escursione a piedi di durata superiore a 4 ore e dislivello compreso fra 400 e 600m. Richiede un minimo di allenamento. Sono disponibili attivitŕ alternative

Costume a portata di mano Costume da bagno a portata di mano. Il percorso odierno prevede la sosta presso sorgenti calde balneabili o centri termali

possibilitŕ di escursioni a cavallo Possibilitŕ di effettuare escursioni a cavallo
Alimentazione a pannelli solari Vaste aree degli altopiani non sono coperte dalla rete elettrica a 220V. In queste zone l'alimentazione elettrica č fornita da generatori a pannelli solari che non permettono di ricaricare le batterie di telefoni, foto e videocamere. Le nostre auto sono dotate di un inverter che permette di ricaricare i dispositivi durante i trasferimenti.

Alimentazione a 220V Pernottamento in struttura dotata di alimentazione elettrica a 220V. La ricarica di telefoni, foto e videocamere in queste strutture permette di avere le batterie cariche anche quando la corrente a 220V non č disponibile.



Staff e mezzi di trasporto

Il gruppo č guidato da un Geologo italiano e da un accompagnatore islandese. Il gruppo dispone di 5 veicoli fuoristrada speciali (Land Rover Defender 110 AT37 , Toyota Hilux AT38 o veicoli equivalenti) di cui 3 condotti dai viaggiatori.
La presenza di due esperti piloti consente a tutti di affrontare piacevolmente le situazioni che ragionevolmente si possono incontrare in Islanda nella stagione invernale. Non č necessario dare la propria disponibilitŕ alla guida dei mezzi che resta un'attiviŕ facoltativa.


Quota individuale per 8 giorni/7 notti: in fase di definizione


- Biglietto "individuale" operato con volo di linea a tariffe variabili in funzione della classe e della disponibilitŕ.
 

- Volo "low cost" a/r da Milano e altri aeroporti compatibile con gli orari del viaggio con prenotazione a carico del viaggiatore.

Per i voli con scalo nel Regno Unito č necessario il passaporto. Perché?


La quota individuale comprende:
-Alloggi in guesthouse e hotel in camera doppia con trattamento di mezza pensione al di fuori di Reykjavik e di pernottamento e prima colazione a Reykjavik
-Geologo italiano per tutta la durata del viaggio
-Guida islandese da domenica a venerdě
-Land Rover Defender 110 o Toyota Hilux modificati e carburante
-Ingresso al centro termale di Blue Lagoon
-Dispensa di Geologia islandese e cartografia
-Materiale informativo
-Connessione internet Wi-Fi mobile e traffico dati
-Assicurazioni bagaglio, spese mediche e annullamento

Equipaggiamento ed altre informazioni
La quota non comprende:
-Volo
-I pranzi e due cene a Reykjavik


Altri viaggi in Islanda

1 - 13 luglio 2017
15 - 27 luglio 2017
29 luglio - 12 agosto 2017
5 - 19 agosto 2017
12 - 26 agosto 2017
inizio pagina
SCRIVICI           INFO@90EST.IT           TEL. 02.70126346 - 349.2994059            CHI SIAMO

Dal Blog: I nostri trucchi per non perdere l'aurora boreale
Il nostro documentario Privacy Policy